Buongiorno Palestina 99

Ilan Pappé: 10 MITI su ISRAELE

Lo Stato di Israele ha da sempre cercato di legittimare la propria esistenza propagandando una narrazione legata alle sacre scritture e costruendo su di essa una realtà inesistente, decostruendo nello stesso tempo la storiografia palestinese attraverso uno speciale dipartimento per la sicurezza del ministero della Difesa Israeliano, il Malmab, creato appositamente per la rimozione e la restrizione ai documenti storici dagli archivi, attestanti l’esistenza di villaggi palestinesi precedenti allo Stato di Israele e gli eventi legati alla memoria della Nakba. Ne parliamo oggi con Federica Stagni che ha tradotto il libro che sarà presentato a Firenze, al Giardino dei Ciliegi martedì 17 alle 17.30.

La diffusa accettazione mondiale della narrativa sionista è basata su un gruppo di miti che, alla fine, creano dubbi sul diritto morale, sul comportamento etico e sulle possibilità palestinesi di un qualsiasi tipo di giustizia per il futuro. Il motivo è che questi miti sono accettati come veri dai principali mezzi di comunicazione occidentali e dalle élite politiche. Una volta accettati come verità, questi miti diventano una giustificazione non tanto per le azioni israeliane, quanto per l’inclinazione occidentale ad immischiarsi” (Ilan Pappé).

Nella seconda parte della trasmissione diamo voce a Vera Pegna che commenterà il libro di Ilan Pappé individuando in particolare come Madre di tutti i Miti l’invenzione del popolo ebraico. Vera osserverà i diversi punti “con il suo sguardo non eurocentrico”, notando che termini come antisemitismo, ghetto e pogrom sono solo europei.

I link della Rassegna Stampa a cura di Angela:

Musica:

  • Molotov: “La mia arma è Allah
  • Marco Rovelli: “Ballata per Vik
  • Rim Banna: “Absent one – Assente
  • Amal Murkus: “كبر القلبCuore grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *